Torna a Eventi FPA

partner

Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo

L’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo è una delle principali novità della legge di riforma della Cooperazione, la Legge n. 125 del 2014. Ha iniziato a operare nel gennaio 2016 con l’obiettivo di allineare l'Italia ai principali Paesi europei e internazionali nell'impegno per lo sviluppo. Una nuova figura istituzionale che vuole rispondere all'esigenza di una Cooperazione innovativa, con il necessario grado di flessibilità degli strumenti, in uno scenario in continuo mutamento. L'Agenzia, che ha la sua sede centrale a Roma e un’altra a Firenze, è diffusa in tutto il mondo con 20 sedi estere per la gestione delle iniziative di Cooperazione allo sviluppo dei Paesi partner. Il suo compito è quello di svolgere le attività di carattere tecnico-operativo connesse alle fasi di istruttoria, formulazione, finanziamento, gestione e controllo delle iniziative di Cooperazione internazionale. La nuova legge vuole realizzare una moderna Cooperazione italiana attraverso la costruzione di “un sistema italiano della Cooperazione” che vede il coinvolgimento di nuovi attori: i soggetti no profit come Fondazioni e Onlus, il settore privato con le piccole e medie imprese.

L’Agenzia, sotto la vigilanza del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, è parte integrante di questo disegno con una larga capacità di azione grazie a una personalità giuridica autonoma, un proprio bilancio e una sua organizzazione. Tutte capacità che permetteranno all’Agenzia per la Cooperazione allo Sviluppo di assumere un ruolo fondamentale tra le Istituzioni nazionali e locali, il mondo no-profit e quello profit per aprire sempre di più il nostro Paese a uno sviluppo internazionale equo e sostenibile.