Torna a Eventi FPA

partner

COMUNE DI CESENA

L'Unione Valle Savio, costituita ufficialmente nel 2014, occupa un territorio di 810 kmq, con una popolazione totale di 117mila abitanti. Ne fanno parte i comuni di Cesena, Bagno di Romagna, Mercato Saraceno, Montiano, Sarsina, Verghereto.

Cesena è il comune di maggiori dimensioni (per numero di abitanti e di dipendenti) e fin dalla costituzione dell’Unione ha svolto un ruolo trainante per il funzionamento e lo sviluppo dell’Ente.

Due sono le logiche perseguite in questi anni: massima specializzazione a livello di staff e messa in rete dei servizi al cittadino.

I servizi di staff del Comune di Cesena, infatti, operano anche per conto dell’Unione Valle Savio e sono stati potenziati investendo in particolare sul personale interno e sulla formazione, per garantire un alto livello di competenza in determinate funzioni (ad esempio, segreteria generale, personale, programmazione, contabilità, anticorruzione e trasparenza, ecc), che poi si traducesse anche in attività di coordinamento per i comuni più piccoli.

 

Per quanto riguarda i servizi, la strada scelta è stata quella di mettere in rete le attività di front office (e in certi casi anche di back office) dei servizi a diretto contatto con i cittadini e le imprese, attraverso la costituzione di sportelli polifunzionali che garantissero, non solo un più facile accesso e una migliore fruibilità da parte degli utenti, in una logica di razionalizzazione delle risorse impiegate, ma anche la presenza e il presidio sul territorio.


E' partner di

martedì, 23 maggio 2017

11:45
13:30

Prevenzione della corruzione tra semplificazione e nuovi modelli organizzativi[co.28]

Sala: Sala 9

La lotta alla corruzione è legata a doppio filo alla corretta organizzazione dell’ente pubblico. Per prevenire comportamenti opportunistici e di malamministrazione non è sufficiente affidarsi a meri obblighi ed adempimenti amministrativi ma è necessario ripensare l’assetto organizzativo dell’Amministrazione in termini di semplificazione e linearità dei processi a vantaggio non solo della legalità ma anche di una maggiore efficienza e qualità dei servizi per i cittadini.

Il “Piano Nazionale Anticorruzione 2016” approvato dall’ANAC va in questa direzione e segna il primo passo verso la semplificazione degli obblighi e delle attività unificando in un solo strumento il PTPC e il “Programma triennale della trasparenza e dell’integrità” e rafforzando il ruolo ed il Responsabile della prevenzione della corruzione (RPC).

Obiettivo del convegno è approfondire modelli organizzativi e strumenti volti a rafforzare la trasparenza dei processi, la chiarezza dei passaggi amministrativi ed i livelli di responsabilità. Nel corso del dibattito verrà presentata l’esperienza dell’Unione dei Comuni Valle del Savio e verrà studiato il modello gestionale di coordinamento unitario e sinergico tra tutti gli Enti associati adottato per le attività di prevenzione della corruzione ed in materia di trasparenza.

Tra i 17 Sustainable Development Goals - strettamente correlati l'uno con l'altro - il focus, in questo evento, sarà sull'obiettivo 16 "Pace, giustizia e istituzioni solide".

Torna alla lista dei Partner