Torna a Eventi FPA

partner

SNA - SCUOLA NAZIONALE DELL'AMMINISTRAZIONE

Fondata nel 1957 come parte integrante della Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Scuola Nazionale dell'Amministrazione (SNA) è l’istituzione deputata a selezionare, reclutare e formare i funzionari e i dirigenti pubblici e costituisce il punto centrale del Sistema unico del reclutamento e della formazione pubblica, istituito per migliorare l'efficienza e la qualità della Pubblica Amministrazione italiana. 

Il corpo docente della SNA è composto da esperti provenienti dal mondo accademico, dai ruoli della pubblica amministrazione e dalle organizzazioni internazionali.

Attraverso la sua rete di ex-alunni, la SNA rappresenta una preziosa fonte di sapere e di esperienze che contribuiscono all’incremento qualitativo delle attività di formazione e ricerca.

La sede centrale della SNA è a Roma. Le attività di insegnamento e formazione sono tenute anche presso sede di Caserta.

Le principali attività della SNA sono:

- la selezione e il reclutamento dei dirigenti delle amministrazioni pubbliche centrali;

- l'erogazione della formazione per tutti i dipendenti pubblici;

- lo sviluppo di programmi di ricerca sulla pubblica amministrazione, le politiche pubbliche e l'economia pubblica;

- la consulenza e assistenza tecnica alle Pubbliche Amministrazioni per l'attuazione dei programmi di riforma e di innovazione.

Attività internazionali

La SNA considera gli accordi internazionali una parte fondamentale delle proprie attività e sostiene l'impegno dell’Italia sulla scena internazionale. La SNA investe fortemente nel reciproco scambio di buone pratiche tra istituzioni internazionali per lo sviluppo di azioni di buon governo in tutto il mondo.

La SNA, attraverso accordi bilaterali e multilaterali, concentra la propria attività su due aree di intervento:

- progettazione ed erogazione di corsi di formazione internazionali per i dipendenti pubblici, dirigenti e diplomatici stranieri;

- partnership con network di scuole internazionali e istituzioni internazionali che operano nel settore della pubblica amministrazione e del public management.


E' partner di

mercoledì, 24 Maggio 2017

11:45
13:30

La lettura e lo sviluppo delle competenze in PCM. Dai profili di ruolo ai percorsi formativi[co.85]

Sala: Sala 13

La formazione è ogni tanto vissuta come una pausa dal lavoro e una fonte di soddisfacimento di esigenze di apprendimento personali. Il progetto PCM vuole rovesciare in modo netto questo modo di interpretare le iniziative di formazione e rispondere in modo solido e scientifico all'esigenza di progettazione dei percorsi di sviluppo come strumento per rendere l'amministrazione più pronta a interpretare al meglio il proprio ruolo istituzionale. 

Nel corso dell'incontro, sarà illustrato il percorso che è stato intrapreso in PCM e che seguirà le seguenti quattro fasi:

  1. Stesura delle descrizioni delle posizioni
  2. Identificazione del profilo di ruolo dei tre livelli manageriali apicali di PCM (ossia il set di competenze manageriali necessarie)
  3. Valutazione delle competenze dei titolari delle posizioni manageriali descritte nella prima fase tramite test on line e assement in presenza
  4. Definizione di un ambiente di apprendimento idoneo a rafforzare le competenze emerse come “più deboli”.

Il progetto è particolarmente sfidante sia perchè introduce un percorso di analisi e progettazione innovativo per la PA, sia per gli strumenti di analisi delle competenze che saranno impiegati."

 

Torna alla lista dei Partner