Torna a Eventi FPA

partner

SAPIENZA UNIVERSITA' DI ROMA

Anche nell’edizione 2017 Forum PA si propone come importante appuntamento volto a stimolare le pubbliche amministrazioni, a individuare soluzioni e a farsi promotori della sostenibilità e dell’innovazione.

La Sapienza raccoglie questo invito. Con le sue vaste competenze multidisciplinari, sviluppate negli ambiti della didattica e della ricerca scientifica, ma anche della gestione amministrativa, l’Ateneo vuole offrire il proprio contributo ai temi del Forum.

Presso lo stand Sapienza sarà distribuito materiale divulgativo sulle attività dell’università e sarà possibile acquistare gli articoli del merchandising Sapienza, i cui proventi sono destinati a finanziare iniziative a favore della didattica e della ricerca.

Inoltre, sempre presso lo spazio espositivo si terranno presentazioni e workshop su diverse tematiche, dall’ICT alla ricerca, dalle Smart Cities alla comunicazione, dalla sicurezza informatica all’innovazione.


E' partner di

martedì, 23 maggio 2017

15:00
16:00

Sviluppo servizi web per una PA sostenibile: il modello Sapienza[ws.69]

Stand: La Sapienza Università di Roma - O - Sala interna La Sapienza

La Sapienza, nel corso dell’ultimo anno, ha ulteriormente arricchito il parco dei propri applicativi web a sostegno dei principali processi didattici e amministrativi.

Questo approccio continua ad avere come obiettivo quello di rafforzare la sinergia tra cittadino e PA e incrementare l’attività collaborativa finalizzata allo sviluppo tra le strutture di Ateneo (Dipartimenti, Facoltà e Centri).

I processi analizzati e migliorati hanno riguardato, ad esempio, l’Amministrazione Trasparente, la gestione delle procedure amministrative degli organi delle strutture (votazione online, consiglio telematico, elezione dei rappresentanti) e la gestione degli eventi (l’esempio del Polo Museale di Sapienza).

Tali procedure hanno inoltre, in linea con il tema della sostenibilità di una PA, migliorato le performance nell’esecuzione dei processi amministrativi da parte del personale coinvolto.

mercoledì, 24 maggio 2017

10:00
11:00

PA digitale e cybersecurity: un approccio sostenibile per le misure minime di sicurezza nelle Università[ws.130]

Stand: La Sapienza Università di Roma - O - Sala interna La Sapienza

Il continuo e crescente utilizzo di servizi e applicazioni erogati verso gli utenti finali (studenti, personale e docenti) espone la Sapienza Università di Roma al rischio di attacchi informatici, che sono oggigiorno sempre più frequenti. La perdita o il furto di dati e la violazione di informazioni personali sono solo alcuni esempi. 

Sapienza ha intrapreso un percorso organizzativo, tecnico e tecnologico per mitigare questi rischi che oggi potrebbero rappresentano un serio danno all’immagine istituzionale dell’Ateneo.

L’introduzione delle misure minime di sicurezza pubblicate da Agid sulla Gazzetta Ufficiale lo scorso 17 Aprile costituisce il primo passo per l’adozione di adeguate contromisure: diminuire la superficie di attacco, governare il proprio IT e adottare azioni preventive. Grazie anche a alla ricerca in questo ambito svolta dal centro di ricerca CIS, Sapienza può oggi intraprendere un percorso che coniughi le misure minime con quanto indicato dal Framework Nazionale per la Cybersecurity, con l’obiettivo di fornire agli studenti ed ai propri dipendenti strumenti informatici sicuri.

Affronteremo criticità riscontrate e un approccio metodologico per implementare tali contromisure insieme ad Agid e al CIS Sapienza

mercoledì, 24 maggio 2017

11:00
12:00

I social media per la comunicazione delle università: l’esperienza della Sapienza[ws.76]

Stand: La Sapienza Università di Roma - O - Sala interna La Sapienza

La Sapienza è il più grande Ateneo italiano e dal 2009 utilizza i social media per la propria comunicazione. Oggi è l’Università pubblica generalista con il maggior numero di seguaci sui canali social (circa 150.000 complessivamente), il maggior numero di post pubblicati e la maggiore interattività.
La comunicazione social di un Ateneo necessita di un piano editoriale complesso e continuamente aggiornato nel tempo, dal momento che gli stakeholder coinvolti sui social sono diversi e i contenuti veicolabili spaziano dalla comunicazione istituzionale, alle informazioni di servizio, alla divulgazione scientifica; grande attenzione va posta agli stili comunicativi e agli interessi delle differenti generazioni che compongono la comunità universitaria. Un buon successo della comunicazione social è quindi basato su un mix attento ai bisogni dei pubblici di riferimento.

 

mercoledì, 24 maggio 2017

12:00
13:00

Nuovi modelli di servizio per la PA: co-creazione e responsabilità[ws.68]

Stand: La Sapienza Università di Roma - O - Sala interna La Sapienza

Lo scenario odierno implica un ripensamento dei modelli di erogazione del servizio della PA, capaci di rispondere ad una crescente domanda di partecipazione dei cittadini.

Inoltre alla PA, esattamente come accade nel mondo imprenditoriale, viene fatta una richiesta crescente di responsabilità sociale ed ambientale, tanto che è sempre più frequente parlare di USR (University Social Responsibility)

Sapienza Università di Roma, attraverso alcuni importanti progetti di Ateneo, prova a intercettare questa nuova mappa dei bisogni alla base del rapporto fra cittadini e PA.

Il seminario presenterà due buone pratiche: la prima, il progetto regionale Saperi&Co, rappresenta un’infrastruttura integrata e partecipata per la Ricerca e l’Innovazione, aperta a utenze diversificate, dagli studenti alle imprese, fino ai cittadini e agli enti locali.

La seconda, il progetto europeo Fit4RRI, intende avviare un processo di cambiamento istituzionale e di formazione per gli enti di ricerca fondato sulla responsabilità, toccando tematiche quali il genere, l’accesso alla conoscenza, il public engagement, l’etica della ricerca.

giovedì, 25 maggio 2017

10:00
12:00

SAPIENZA PER LA CITTÀ INTELLIGENTE: Un processo di condivisione di contenuti, conoscenze, tecnologie e progettualità, forme e modi dell’agire sociale per le città del futuro.[ws.70]

Stand: La Sapienza Università di Roma - O - Sala interna La Sapienza

La partecipazione e il coinvolgimento dei cittadini, delle imprese, delle istituzioni sono elementi imprescindibili per la realizzazione di qualsiasi smart city, in quanto quest’ultima si costruisce su un territorio nel quale i problemi e le esigenze specifiche devono trovare risposte flessibili e dinamiche attraverso una programmazione che coniughi innovazione, progettazione e condivisione, con infrastrutture e strategie di sistema. Nel seminario il tema delle smart city verrà declinato, in alcuni dei suoi aspetti, attraverso la presentazione di differenti esperienze maturate dal DIAEE (Dipartimento di Ingegneria, Astronautica ed Energetica) nelle quali gli elementi di partecipazione, pubblica e privata, hanno accompagnato percorsi progettuali, di innovazione tecnologica e culturale, di consapevolezza e integrazione: in particolare

  •  La resilienza delle città: il progetto Recipe, REsilience in art CIties: Planning for Emergencies -ESTEC ARTES 20 Demonstration project- (M. Fermi) * La pianificazione del territorio in chiave smart: il documento programmatico della Venezia Orientale (M. Masè)
  • La condivisione delle esperienze: la campagna Trenoverde 2017 di Legambiente * L’ambiente outdoor (A. Minutolo)
  • L’ambiente scolastico (L. Schibuola)
  • La cultura della progettazione digitale: strumenti e culture abilitanti nella città di Treviso (G. Manta)

Torna alla lista dei Partner