Torna a Eventi FPA

Programma congressuale: disponibili gli atti di tutti gli eventi

Torna alla home

  da 12:00 a 12:50

Standardizzazione dei processi produttivi in Istat [ ws.90 ]

Stand: ISTAT - Istituto Nazionale di Statistica - C - Sala interna

Il progetto di modernizzazione dell’istituto ha individuato la necessità di riorganizzare l’ISTAT secondo un modello orientato ai processi al fine di: superare i processi verticali (silos), favorire l’integrazione di dati, favorire l’adozione di standard internazionali. In questo contesto è necessario introdurre metodologie consolidate per la progettazione e il disegno dei processi di produzione. L’Enterprise Architecture supporta il processo di cambiamento offrendo un quadro di riferimento, in termini di framework e metodologie.
Nella presentazione verranno illustrate le metodologie adottate in Istat per supportare la standardizzazione dei processi produttivi. Il modello di riferimento è l’Architecture Development Method (ADM) di TOGAF.  Nello specifico le macro fasi seguite nella reingegnerizzazione dei processi sono: 
i) documentazione dell’architettura corrente (AS-IS), analizzando in particolare: flussi dati, gli strumenti software e le metodologie utilizzate. In questa fase vengono modellati i componenti applicativi generalizzati che possono essere riutilizzati (building blocks). 
ii) modellazione dell’architettura target (TO-BE), conforme ai principi dell’EA. Nel modello TO-BE vengono combinati più building blocks (siano essi esistenti o da sviluppare). 
iii) analisi del gap tra AS-IS e TO-BE.
Verranno presentati degli use-case in cui è stata sperimentata questa metodologia.


A cura di

Programma dei lavori

Relatori

Bruno
Standardizzazione dei processi produttivi @ Istat
Mauro Bruno Enterprise Architect - Istat Biografia Vedi atti

Mauro Bruno lavora in Istat da luglio 2010 con la qualifica di Tecnologo. Attualmente è responsabile di una iniziativa che ha come obiettivo principale la progettazione e il disegno dei processi di produzione e a supporto della produzione, nell’ambito della direzione metodologica.
Nei primi anni di esperienza in Istat ha lavorato su progetti informatici relativi alle indagini censuarie. In questi progetti ha contribuito all’introduzione di metodologie e tecnologie innovative, in particolare l’adozione di sistemi informativi basati sul web ha reso possibile una migliore gestione delle indagini.
Recentemente ha iniziato ad occuparsi di tematiche inerenti la standardizzazione dei processi di produzione al fine di: superare i processi verticali (silos), favorire l’integrazione di dati, favorire l’adozione di standard internazionali.  E’ responsabile di un progetto strategico che ha l’obiettivo di definire un sistema generalizzato per la conduzione delle rilevazioni statistiche sulle imprese. L’idea è di introdurre, per un insieme di indagini, un processo unico o generalizzato che realizzi le fasi di “Analyse” e “Process” dello standard GSBPM.

Chiudi

Torna alla home