Torna a Eventi FPA

Programma congressuale: disponibili gli atti di tutti gli eventi

Torna alla home

  da 15:00 a 18:00

La città collaborativa: esempi e strumenti dell’innovazione sociale dal basso [ co.101 ]

Sala: Sala 8

Tra i problemi che le città si trovano oggi ad affrontare, c’è la questione dei contrappesi locali agli squilibri della globalizzazione, che per le grandi città è stata spesso sinonimo di progresso, ma allo stesso tempo ha approfondito il divario con le aree periferiche e rurali. Utilizzando i modelli introdotti o rilanciati dall’economia collaborativa – nuovi spazi di lavoro in condivisione che diventano spazi di comunità, riorganizzazione sostenibile delle filiere produttive, piattaforme digitali che attivano progetti per valorizzare il patrimonio locale - può partire dalle città il processo di riavvicinamento tra comunità locali e dimensione globale, metropoli e territorio, nel segno di un’economia inclusiva e resiliente?

Un ulteriore risultato dell’effetto moltiplicatore della globalizzazione, è la difficoltà delle città di fare rete tra loro. Ci sono grandi sfide che accomunano tutte le città del mondo e che nessuna può risolvere da sola, ma spesso è difficile far sì che le buone pratiche locali diventino replicabili. Si fa strada nell’immaginario degli addetti ai lavori la necessità di ri-disegnare i territori, con un approccio collaborativo tra amministrazioni, imprese, centri di ricerca e cittadini, per poi trasferire il bagaglio di conoscenze e competenze da un contesto all’altro creando un circolo virtuoso.

Cosa occorre affinché i territori possano attivare percorsi di mutuo sostegno e apprendimento reciproco influenzando positivamente la governance globale? Con quali strumenti favorire partecipazione diffusa, trasparenza e accountability? Sulla scia di alcune esperienze concrete, sia locali che internazionali, saranno elaborate in maniera interattiva idee e parole chiave per iniziare a rispondere a queste domande.

 

Per ascoltare le registrazioni dei tavoli di lavoro, cliccare sui rispettivi link:

- Tavolo di lavoro 1

- Tavolo di lavoro 2

- Tavolo di lavoro 3

- Tavolo di lavoro 4

- Tavolo di lavoro 5

Programma dei lavori

Introduce

Bassi
Marina Bassi al convegno: "La città collaborativa: esempi e strumenti dell’innovazione sociale dal basso" - FORUM PA 2017
Marina Bassi Project Officer Ricerca, Advisory & Formazione - FPA - Forum PA Biografia Vedi atti

Laureata in Scienze di Governo e della Pubblica Amministrazione, con una tesi sperimentale sul tema dei beni comuni urbani e delle città collaborative. Vice Presidente per l'anno 2015/2016 di LabGov - LABoratorio per la GOVernance dei beni comuni urbani. Approfondisce le esperienze di rigenerazione urbana e coinvolgimento delle comunità nelle politiche pubbliche. 

Chiudi

I SESSIONE

Ricucire le periferie e i centri urbani

Bigiotti
Francesco Bigiotti: "La città collaborativa: esempi e strumenti dell’innovazione sociale dal basso" - FORUM PA 2017
Francesco Bigiotti Sindaco - Comune di Bagnoregio Biografia Vedi atti

Nasce a Viterbo nel 1962, Laurea in Farmacia, sposato con tre figli. Sindaco di Bagnoregio dal 2009, è stato membro del consiglio del CDA di Fiera di Roma e Presidente del Consiglio della Provincia di Viterbo.

Chiudi

Atti di questo intervento

02_co_101_bigiotti_.mp3

Chiudi

Gratton
Alessio Gratton al convegno: "La città collaborativa: esempi e strumenti dell’innovazione sociale dal basso" - FORUM PA 2017
Alessio Gratton Consigliere regionale - Regione Friuli Venezia Giulia Vedi atti

II SESSIONE

La globalizzazione delle reti collaborative

Candida
Silvia Candida al convegno: "La città collaborativa: esempi e strumenti dell’innovazione sociale dal basso" - FORUM PA 2017
Silvia Candida OuiShare Italia Biografia Vedi atti

Studi linguistici, inizi come traduttrice ed editor, è membro attivo di OuiShare Italia dal 2013 ed ha curato in varie occasioni la versione italiana di documenti e materiali prodotti nell’ambito della community internazionale, oltre che di contatti con i media nazionali per la promozione di OuiShare Fest, comunicazione sui social e community building. Inoltre lavora presso la federazione sindacale dei lavoratori pubblici Cisl FP per cui cura contenuti web, approfondimenti e dossier anche su temi europei. Fa parte di alcuni gruppi di cittadinanza attiva ‘grassroot’, si interessa di recupero degli spazi urbani attraverso iniziative di comunità e del rapporto tra innovazione sociale e riorganizzazione dei servizi pubblici.

Chiudi

Fioretti
Marco Fioretti: "Globalizzazione dal basso delle reti collaborative: caratteristiche principali e qualche esempio" - FORUM PA 2017
Marco Fioretti Board Member - Free Knowledge Institute Biografia Vedi atti

Formatosi come progettista di sistemi digitali, è uno scrittore freelance, divulgatore, formatore e attivista specializzato sui temi del software libero, degli standard digitali aperti, e in generale dell’impatto delle tecnologie digitali sull’istruzione, l’ambiente, i diritti civili, le questioni etiche e la vita quotidiana.

Ha pubblicato numerosi saggi e articoli e partecipato a progetti internazionali. Dopo essere stato per diversi anni tutor della Free Technology Academy, attualmente è membro del board del Free Knowledge Institute, organizzazione non profit che promuove la parità di accesso agli strumenti della produzione in ogni ambito, la libera condivisione della conoscenza e l’economia dei commons. È tra i leader del progetto di ricerca europeo DiDIY - Digital Do-it-yourself.

Chiudi

Fappiano
Daniele Fappiano al convegno: "La città collaborativa: esempi e strumenti dell’innovazione sociale dal basso" - FORUM PA 2017
Daniele Fappiano Imprenditore, innovation advisor, Business coach - OuiShare Italy Connector Biografia Vedi atti

Daniele Fappiano è un imprenditore e un formatore esperto nell’innovazione tecnologica e nella comunicazione integrata per la Pubblica Amministrazione, sia centrale che locale.

Studia, partecipa e sostiene attivamente la co-creazione di strumenti e metodi di economia collaborativa da molti anni, unendo le conoscenze tecnologiche ai fenomeni sociali emergenti. La sua attenzione si è rivolta soprattutto ai temi dell’agricoltura, dell’artigianato e delle economie locali.

La visione sistemica e interdisciplinare ha portato Daniele Fappiano a unirsi a Ouishare - la più grande organizzazione Europea che promuove l'economia collaborativa (vedi ouishare.net) - e in particolare a sostenere il progetto Sharitories in Italia.

Chiudi

Torna alla home