Torna a Eventi FPA

Programma congressuale: disponibili gli atti di tutti gli eventi

Torna alla home

  da 15:00 a 18:00

Nuovo regolamento privacy: cosa cambia per la PA e per i cittadini [ co.87 ]

Tutto quello che è necessario sapere per mettersi in regola e rimanerci.

Sala: Sala 12

Il regolamento Europeo in materia di protezione dei dati personali (regolamento 2016/679), approvato in data 14 aprile 2016, dà tempo alle amministrazioni pubbliche per mettersi in regola sino al 25 maggio 2018. Sembrano tanti due anni, ma la trasformazione necessaria è importante. Da un atteggiamento reattivo ad un atteggiamento proattivo nei riguardi della privacy vuol dire prevedere la complioance rispetto alla protezione dei dati personali by default, nativa nei provvedimenti e nei processi. Le amministrazioni sono poi obbligate ad un “privacy impact assessment”, ossia ad una vera e propria valutazione d’impatto.

A fronte anche d’importanti semplificazioni si impone un obbligo di accountability rispetto alle regole della protezione e la nomina di un “data protection officer” (responsabile della protezione dei dati personali) che le pubbliche amministrazioni hanno l’obbligo di individuare al proprio interno e deve sempre essere “coinvolto in tutte le questioni riguardanti la protezione dei dati personali”.

Il data protection officer (DPO) deve essere in possesso di specifici requisiti: competenza, esperienza, indipendenza e autonomia di risorse, assenza di conflitti di interesse.

Tutto questo per tutte le amministrazioni italiane, anche se le più piccole saranno obbligate ad agire in forma associata.

Il convegno si propone di spiegare chiaramente gli obblighi, le regole e gli adempimenti e il cambiamento organizzativo connessi alla nuova normativa, con una particolare attenzione ai piccoli comuni.

Programma dei lavori

Chairperson e intervento di apertura

Fumagalli
Sergio Fumagalli: "Nuovo regolamento privacy: cosa cambia per la PA e per i cittadini" - FORUM PA 2017
Sergio Fumagalli Responsabile Practice Data Protection - P4I - Partners4Innovation. Biografia Vedi atti

Responsabile della practice Data Protection di P4I, membro del direttivo di Clusit, associazione italiana per la sicurezza IT e coordinatore di Europrivacy.info, blog dedicato all’approfondimento dei temi connessi all’attuazione del Regolamento EU sulla Data protection.

In passato, Vice president di Zeropiu Spa, system integrator specializzato nella Sicurezza IT e gestione delle identità digitali.

Vice presidente del CdA di Webank Spa, internet bank di BPM, Presidente e poi membro OdV ex l. 231/01.

Consulente dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali e poi di diversi Enti e aziende tra cui Comune di Napoli, Istituto Neurologico Mondino, H3G Spa.

Ha coperto diversi ruoli, tecnici, commerciali e manageriali in Digital Equipment Corporation.

Amministratore locale per diverse tornate amministrative e poi Deputato al Parlamento.

Co-autore dei testi prodotti dalla Oracle Community for Security su Fascicolo sanitario Elettronico, Privacy e sicurezza nel cloud e nel mobile, Sicurezza nei Social Media, Frodi.

Co-autore del testo “Privacy guida agli adempimenti”, IPSOA, 2004, 2005

Laureato in Fisica presso l’Università degli studi di Milano.

Chiudi

Intervengono

Caselli
Antonio Caselli: "Nuovo regolamento privacy: cosa cambia per la PA e per i cittadini" - FORUM PA 2017
Antonio Caselli Garante per la protezione dei dati personali Biografia Vedi atti

Antonio Caselli (1962) si è laureato in lingue e letterature straniere moderne (inglese) presso l'Università degli Studi di Pisa nel 1988; in precedenza si era diplomato interprete-traduttore presso la Scuola Superiore per Interpreti e Traduttori (sede di Firenze).

Ha lavorato per l'Area della ricerca CNR di Pisa, presso il Centro di Documentazione "Sigismondo e Roma Jonasson", e dal 1994 per il Ministero della giustizia (Ufficio legislativo) quale vincitore del concorso nazionale per traduttori e interpreti.

Dal 1997 opera presso l'Autorità, dove segue numerosi gruppi di lavoro internazionali ed è reggente (dal 2008) di una unità temporanea deputata alla diffusione delle risorse informative e documentali.

Ha pubblicato numerose traduzioni in ambito giuridico, biomedico ed informatico ed ha ricoperto incarichi di docenza presso la Libera Università degli Studi "San Pio V" di Roma.

 

 

Chiudi

Lazzini
Fabio Lazzini: "Nuovo regolamento privacy: cosa cambia per la PA e per i cittadini" - FORUM PA 2017
Fabio Lazzini Responsabile Security Governance e Privacy - Sogei Biografia Vedi atti

Fabio Lazzini, laureato in Ingegneria delle Telecomunicazioni all’Università di Pisa, a partire dal 1994 si occupa di sicurezza informatica, privacy, architetture di rete e applicazioni IT, ricoprendo ruoli di crescente responsabilità in ambito progettuale e consulenziale in aziende di Information and Communication Technology.

Si è dedicato, sin dall’inizio della propria carriera, alla progettazione e realizzazione di soluzioni tecnologiche ed organizzative in termini di analisi e ridisegno di processi aziendali (operativi e di supporto), di sistemi, di metodologie e di sviluppo di soluzioni informatiche, sia per la pubblica amministrazione (centrale e locale) che per il settore privato.

Conoscitore di standard e framework internazionali inerenti i sistemi di gestione della sicurezza delle informazioni (ISO, NIST, COBIT) ed esperto della normativa sulla protezione dei dati personali, è attualmente responsabile della  Security governance e privacy di Sogei ricoprendo anche il ruolo di Delegato alla Privacy, Responsabile per la gestione delle richieste di dati tutelati e Funzionario alla Sicurezza ai sensi del DPCM del 22 luglio 2011 in materia di informazioni classificate e Segreto di Stato.

È impegnato in prima persona nell’attuazione ed evoluzione dei sistemi di gestione della Cyber security e della Privacy al fine di garantire che tutte le informazioni contenute nelle banche dati del Sistema della Fiscalità siano caratterizzate, in linea con gli indirizzi del Ministero dell’Economia e delle Finanze, da i più elevati livelli di sicurezza e di tutela della. 

Chiudi

Modafferi
Francesco Modafferi: "Nuovo regolamento privacy: cosa cambia per la PA e per i cittadini" - FORUM PA 2017
Francesco Modafferi Dirigente del Dipartimento libertà pubbliche e sanità - Garante per la protezione dei dati personali Biografia Vedi atti

Francesco Modafferi (1965), laureato in Giurisprudenza all'Università di Bologna e in Scienze della Sicurezza economica e finanziaria all'Università di Roma "Tor Vergata" è dirigente del Dipartimento attività ispettive e sanzioni del Garante per la protezione dei dati personali dal 2002 e, dal 2014, anche reggente del Dipartimento registro dei trattamenti.

Nella pubblica amministrazione dal 1984, quale ufficiale della Guardia di finanza ha comandato reparti operativi e svolto incarichi di formazione presso l'Accademia del Corpo e di stato maggiore presso il Comando Generale, conseguendo il grado di Colonnello.

Docente presso l'Accademia, la Scuola di polizia tributaria e altri istituti di formazione in materie appartenenti all'area giuridica e manageriale è anche in possesso del titolo di Revisore legale.

Chiudi

Torna alla home