Torna a Eventi FPA

Programma congressuale - in continuo aggiornamento

Torna alla home

  da 15:00 a 18:00

Il Project Management al servizio dell’innovazione nella PA: dalla gestione della complessità ai ruoli professionali [ co.43 ]

La nuova normativa conferma come il Project Management sia uno strumento essenziale per realizzare l'innovazione nella PA e costituisca cultura indispensabile per i Responsabili Unici dei Procedimenti

Sala: Sala 9

Il project management è una disciplina, normata a livello sia nazionale che internazionale, che consiste nell'applicazione, efficace ed efficiente, di metodi, strumenti, tecniche e competenze a un progetto. L’approccio strutturato, la cura rivolta agli aspetti di pianificazione, controllo, e gestione dei rischi, l’organizzazione per processi, l’orientamento agli obiettivi, e l’attenzione alla soddisfazione degli stakeholder, fanno del project management un potente strumento per affrontare e risolvere la complessità, e lo rendono un fondamentale supporto all'innovazione. Il convegno intende evidenziare come i recenti sviluppi normativi riguardanti la gestione progetti ne confermano il ruolo di strumento essenziale per realizzare l'innovazione nella PA, per migliorare la gestione dei progetti finanziati e per consentire ai RUP-Project Manager di gestire gli appalti pubblici. Occorrerebbe però un indirizzo organico per sviluppare e diffondere nella PA standard, politiche e linee guida in materia di program e project management, al fine di estendere l’approccio strutturato al livello di governance.

LE ISCRIZIONI SONO CHIUSE PERCHE' E' STATO SUPERATO IL NUMERO MASSIMO DI ISCRIZIONI CONSENTITO DALLA SALA


In collaborazione con

Programma dei lavori

Chairperson

Mastrofini
Enrico Mastrofini Presidente - Istituto Italiano di Project Management Biografia

Laureato in matematica e specializzato in informatica, ha una trentennale esperienza come project manager e program manager prima nella Direzione informatica di Telecom Italia e poi in PathNet (in cui ha curato la riorganizzazione dei processi e il Program Management Office), in Telecom Italia Digital Solutions e Olivetti. È in possesso delle certificazioni di project management IPMA-D, PMP®, ISIPM-Av®, è project manager professionista certificato da AICQ-SICEV (Registro Project Manager UNI 11648); è docente in diversi corsi di project management ed è referente scientifico in LUISS Business School per i percorsi formativi “Project management basic” e “Project management advanced”. Dal 2013 è presidente dell’Istituto Italiano di Project Management, di cui è stato uno dei fondatori nonché componente del consiglio direttivo. È autore di numerosi articoli e memorie congressuali sulle problematiche della gestione progetti, fa parte del comitato scientifico della rivista Il Project Manager, edita da Franco Angeli. E' autore del testo "Guida alle conoscenze di gestione progetti", Franco Angeli, nuova edizione 2015, ed ha curato la "Guida ai temi ed ai processi di project management", Franco Angeli, 2017.

Chiudi

Intervengono

Il Project Management per la gestione della complessità e per la creazione di valore

Pirozzi
Massimo Pirozzi Comitato Scientifico - Istituto Italiano di Project Management Biografia

Consulente, Ricercatore e Docente di Project Management, di Ingegneria dei Sistemi Complessi, di Sicurezza delle Informazioni, e di Psicologia delle Organizzazioni, con particolare rifermento alla Gestione delle Relazioni con gli Stakeholder, alla Gestione della Complessità nei Progetti, al Value-Driven Project Management, ed al Project Management X.0, ha interessi scientifici anche nel Semantic Web, nel Web 2.0, e nel System Thinking. Si è laureato con lode in Ingegneria Elettronica, ed è Certificato Project Manager Professionista, Information Security Management Systems Lead Auditor, e Mediatore Civile ed Internazionale. Opera da più di dieci anni da Libero Professionista, dopo aver trascorso vent’anni come Manager nella piccola, media e grande industria ICT, sia nazionale che multinazionale. Ha esperienza primaria di relazioni con organizzazioni pubbliche, sia a livello di Pubblica Amministrazione Centrale, che a livello di Pubblica Amministrazione Locale, e con organizzazioni private, incluse le Piccole Medie Imprese e le Imprese Non-Profit, sia a livello nazionale che internazionale. È Membro e Segretario del Consiglio Direttivo, Membro del Comitato Scientifico, e Docente Master Accreditato, dell’Istituto Italiano di Project Management; inoltre, è Membro del Comitato Tecnico Scientifico per il Project Management dell’Organismo di Certificazione AICQ SICEV, ed è iscritto agli Albi degli Esperti della Commissione Europea, del Ministero dello Sviluppo Economico, della Funzione Pubblica, e del FORMEZ.

Chiudi

Il Project Management e la Normativa UNI, temi e processi

Monassi
Maurizio Monassi Consiglio Direttivo Istituto Italiano di Project Management, Gruppo di lavoro UNI Project Management Biografia

 Nato a Taranto (TA) nel 1956, si è laureato in Ingegneria Meccanica nel 1980 presso l’Università La Sapienza di Roma. Ha lavorato prevalentemente in Aziende nazionali ed internazionali del settore dell’Ingegneria del SW (Datamat) e dell’ICT (Olivetti). Specializzatosi in Qualità, Project e Program Management, Organizzazione Aziendale ha successivamente lavorato nel ruolo in Aziende Private, poi come Quality Manager in Fincantieri, Senior Consultant in Elea Spa ed altri incarichi in realtà del mondo dell’ICT e della consulenza. Ha un’ottima conoscenza dell’intera filiera produttiva in ambito ICT e Cantieristico Navalmeccanico, avendo operato nei settori di metodologie, progettazione, gestione ed organizzazione. E’ stato Amministratore Unico e Direttore Generale di varie società informatiche. Dal 1998 svolge attività di consulenza e docenza di Project Management, Qualità ed Organizzazione del Lavoro. È abilitato alla Valutazione di Sistemi Qualità (CSQ CESI 1995) secondo la famiglia di norme ISO 9001, è Certified Project Management Professional – PMP dal 11 dicembre 2006, è Valutatore Sistema di Gestione per la Sicurezza delle Informazioni conformità alla norma ISO / IEC 27001, è certificato ISIPM-Av.

Svolge attività di docente a contratto sulla materia del Project Management presso Università Italiane tra cui la LUISS Business School ed Università degli Studi di Roma Tor Vergata. E’ componente del Consiglio Esecutivo ISIPM (Istituto Italiano di Project Management). E’ iscritto all’Albo degli Ingegneri della Provincia di Roma al n° 34727/A. È componente del gruppo di lavoro UNI GL13 “Project Management” per l’introduzione della Guida ISO 21500 in Italia e per la qualifica del Project Manager. E’ un docente accreditato ISIPM. E’ certificato Project Manager da AICQ SICEV in linea con la norma UNI ISO 21500.

Chiudi

Una applicazione per la gestione di progetti finanziati

Mancini
Sabrina Mancini Consiglio Direttivo - Istituto Italiano di Project Management Biografia

Laureata in Scienze Politiche Internazionali a "La Sapienza" di Roma, è specializzata nella gestione delle risorse umane e nella comunicazione, integrate col coaching e il project management. Lavora come funzionario da oltre 20 anni nell’ambito della PA centrale e territoriale. Qualificata ISIPM-AV è Project Manager certificato AICQ SICEV, Registro Project Manager UNI 11648 n. 0046; membro del CD ISIPM, è Referente della Commissione PM e PA e docente accreditato ISIPM –Base. Sostenitrice dell’apprendimento continuo, ha collaborato negli anni in percorsi di sviluppo manageriale con diverse università e aziende. Attualmente, con il team eU-maps, collabora con l’Università di Tor Vergata e l’Università di Ferrara per la divulgazione e sperimentazione del modello sull’integrazione della progettazione e gestione dei fondi europei. Pubblicazioni: Ha collaborato allo sviluppo del modello di competenze per il project manager, pubblicato da Franco Angeli col titolo “Le competenze del Project Manager: Il modello PM-abC2” (Project Manager: abilità, conoscenze, capacità), AA.VV., 2014. Rivista "Il Project Manager", ed. Franco Angeli, Milano: Nuove competenze e nuove professionalità per una migliore gestione dei progetti e dei fondi europei, (Maggio 2015); Euro-progettazione e project management: verso un modello comune ed integrato di conoscenze (AA.VV.) n.25 Marzo 2016 – n.26 Giugno 2016; Alchimie per i progetti di una Pubblica Amministrazione nuova, (AA.VV.) n.25\ Marzo 2016.

Chiudi

Intervengono

Project mannaggiament : il Project Management "fuori dagli schemi"

Memoli
Enzo Memoli Consulente e Docente di People & Project Management Biografia
Dopo varie esperienze lavorative all’interno di organizzazioni pubbliche e private dove sviluppa una forte esperienza diretta nella gestione di programmi e progetti, avvia in maniera più intensiva l’attività di consulenza e formazione in area people & project management che riscontra subito grande consenso. Non limitandosi alla classica lezione va alla ricerca di metodi didattici attivi e più performanti. Nel 2006 prende vita un innovativo progetto di unconventional training denominato “Project Mannaggiament”, un workshop che rompe gli schemi tradizionali del “fare” formazione nell’area project management in Italia. Il successo dell’esperienza “fuori dagli schemi” fa in modo che l’iniziativa non abbia termine tramutandosi qualche anno dopo in “Mannaggiament – Training Out of the BOX”  un “contenitore” di workshop e lezioni-spettacolo ad alto impatto emozionale ideate e condotte dallo stesso Memoli su differenti tematiche manageriali.
 
Sposato da sempre con Alessia la quale gli ha dato due splendidi figli, vive a Roma nei pressi del Parco della Caffarella che frequenta non solo in qualità di runner ma spesso lo stesso parco diventa un fantastico workplace  per i suoi incontri di lavoro.
 
 << Il sorriso è il migliore strumento di apprendimento, chi non sorride non ha capito! >> è la sua frase che meglio lo rappresenta e che è diventata un suo credo di vita.

 

Chiudi

Il RUP è un project manager

Guida
Pierluigi Guida Coordinatore Gruppo di Lavoro UNI Project Management Biografia

 Ingegnere, svolge attività professionale nel project management da oltre 25 anni. Ha avuto significative esperienze quale dirigente di un gruppo di rilevanza internazionale del settore trasporti, di cui ha seguito gli sviluppi del sistema informativo aziendale in diverse aree e progetti "mission critical". È stato program manager in campo internazionale nell'ambito di diversi framework di ricerca e sviluppo della Commissione Europea. Autore di numerose pubblicazioni, opera nel campo della consulenza e training cooperativo. Già membro del consiglio direttivo AIRO (Associazione Italiana di Ricerca Operativa), partecipa al comitato scientifico del CIFI (Collegio Ingegneri Ferroviari Italiani) e ha contributo alla nascita della prima rivista italiana di project management. Ha conseguito le qualificazioni PRINCE2 Practitioner, PMP, PgMP e ha partecipato al Gruppo di lavoro UNI che ha curato l'UNI ISO 21500 e coordinatore del Gruppo di Lavoro UNI Project Management. E’ autore del testo “Il project management secondo la Norma UNI ISO 21500”, ed. Franco Angeli e coautore di “ Il project management in edilizia e nelle costruzioni civili” editore DEI.

Chiudi

Torna alla home