Torna a Eventi FPA

Programma congressuale: disponibili gli atti di tutti gli eventi

Torna alla home

  da 11:45 a 13:30

Il futuro (Europeo) della PEC [ co.37 ]

Nuove prospettive per la Posta Certificata alla luce del regolamento eIDAS

Sala: Sala 6

L'istituzione della Posta Elettronica Certificata (PEC) risale ormai a dodici anni fa (DPR 11 febbraio 2005, n. 68): nonostante le diffidenze e resistenze che hanno caratterizzato la sua storia, la PEC italiana costituisce ancora oggi un unicum nel panorama europeo, con oltre otto milioni di utilizzatori che producono circa duecento milioni di messaggi l’anno.

La PEC continua infatti a garantire notevoli vantaggi rispetto alla tradizionale raccomandata con avviso di ricevimento, sia in termini di risparmio economico che di funzionalità in grado di snellire in maniera significativa il flusso di lavorazione dei documenti e semplificare notevolmente l'interazione con il pubblico, con vantaggi evidenti per cittadini, imprese e ordini professionali.

Si pensi, a titolo esemplificativo, al sistema delle notificazioni per via telematica eseguite dagli avvocati, che con l’eliminazione delle notifiche cartacee a favore della PEC ha consentito un risparmio in termini economici di circa 60 milioni di euro all’anno.

Per garantire un funzionamento ottimale del sistema è tuttavia necessario garantire l’integrazione e l’interoperabilità tra posta certificata e protocollo delle amministrazioni, nonché assicurare la compliance della PEC ai requisiti previsti dal regolamento eIDAS per i servizi elettronici di recapito certificato qualificato.


In collaborazione con

Programma dei lavori

Chairperson

Tumietto
Daniele Tumietto Esperto UNINFO, partner Menocarta Biografia
Commercialista, iscritto all’Albo di Milano. Consulente in materia di gestione digitale di processi e documenti per società, pubbliche amministrazioni e professionisti. Professore a contratto presso la Link Campus University di Roma Esperto di normazione tecnica (standard) in ambito nazionale, europeo ed internazionale su eInvoicing, eProcurement, Blockchain e DLT.
 
In particolare è componente esperto qualificato nei seguenti comitati tecnici/gruppi di lavoro presso:
- UNECE - United Nations Economic Commission for Europe, per la redazione di un White Paper sulla Blockchain e gli scambi commerciali internazionali;
- ITU - International Telecommunication Union, agenzia specializzata delle Nazioni Unite per le tecnologie dell'informazione e della comunicazione, Focus Group on Application of Distributed Ledger Technology (FG DLT);
- CEN - Comitato Europeo di Normalizzazione,
- FG BDLT Focus Group on Blockchain e DLT, con l’obiettivo di preparare una panoramica, per la comunità degli stakeholder, sugli standard già disponibili o in preparazione, nonché presentare casi d’uso, adatti a soddisfare specifiche esigenze europee in Blockchain e DLT - BT/WG220 sul Fintech,
- CEN TC434 per lo sviluppo e l’implementazione dello standard europeo per la Fattura Elettronica (Direttiva 2014/55/UE);
- CEN TC440 per lo sviluppo dello standard europeo per l’eProcurement pubblico; - Forum Italiano sulla Fattura elettronica;
- Forum Italiano sull’eProcurement; Forum Italiano dei Conservatori;
 
Autore di numerosi articoli pubblicati su www.agendadigitale.eu, la più letta testata online italiana che si occupa di digitale ed innovazione. 

 

Chiudi

Intervengono

Braccagni
Simone Braccagni Amministratore Delegato - Aruba PEC
Caccia
Andrea Caccia: "La PEC e l’Europa: quale evoluzione?" - FORUM PA 2017
Andrea Caccia Esperto UNINFO Biografia Vedi atti

Ingegnere dell'informazione, professionista sulle tematiche eIDAS, fatturazione elettronica, dematerializzazione e relativa compliance tecnico-legale.

Ha partecipato alla stesura delle norme tecniche a supporto del Regolamento eIDAS come membro dello STF458 di ETSI. Chairman del comitato CEN/TC 434 Electronic Invoicing, relativo alla Direttiva 2014/55/UE sulla fatturazione elettronica negli appalti pubblici. In UNINFO, come referente ANORC, è Presidente della Sottocommissione Firme, Identità, Sigilli elettronici e relativi servizi e vicepresidente della Commissione e-Business e Servizi Finanziari.

È membro dell'European Multi-stakeholder forum on e-Invoicing, gruppo di esperti a supporto della Commissione Europea in tema fatturazione elettronica, come delegato EACT, e del Forum italiano sulla fatturazione elettronica e l’eProcurement, come delegato ANORC.

Delegato italiano nei seguenti comitati presso gli enti di normazione europei:

·         ETSI/ESI - Electronic Signatures and Infrastructures

·         CEN/TC 224/WG 17 - Profili di sicurezza nell’ambito dei dispositivi sicuri per la creazione della firma

·         CEN/e-Business Coordination Group

·         CEN/TC 440 - Public Electronic Procurement

·         CEN/TC 445 - Digital Information Interchange in the Insurance Industry

Membro del Direttivo ANORC.

Chiudi

Atti di questo intervento

co_37_caccia.pdf

Chiudi

Ghezzi
Paolo Ghezzi: "InfoCamere. Il Sistema delle Camere di commercio e il domicilio digitale" - FORUM PA 2017
Paolo Ghezzi Direttore Generale - Infocamere Biografia Vedi atti
Paolo Ghezzi, 55 anni, Toscano di Piombino, coniugato e con due figli, è da settembre 2014 Direttore Generale di Infocamere, società di informatica delle Camere di Commercio italiane.
Laurea in Scienze dell'Informazione conseguita a Pisa, nel 1989 entra in Cerved Spa come esperto di reti di telecomunicazioni e partecipa all'importante progetto di collegamento, attraverso una rete ad alta velocità, di tutte le Camere di Commercio d'Italia.
Nel 1995 passa in InfoCamere Scpa quando viene istituito il Registro Imprese telematico, la banca dati di interesse nazionale che rappresenta un caso di eccellenza unico in Europa.
All'interno di InfoCamere ha ricoperto negli anni diversi incarichi, fino a quello di Vice Direttore Generale dal 2008 al 2014.
Attualmente è impegnato con tutto il management in una grande sfida, quella di portare InfoCamere ad assumere un ruolo sempre più rilevante nella digitalizzazione e modernizzazione del Paese, sostenendo e affiancando il Sistema camerale sui temi della semplificazione del rapporto tra PA e Imprese.

Chiudi

Atti di questo intervento

co_37_ghezzi.pdf

Chiudi

Gullo
Elio Gullo Direttore Ufficio per l'innovazione e la digitalizzazione - Dipartimento della Funzione Pubblica
Intravaia
Daniela Intravaia: "Il ruolo della Posta Elettronica Certificata in Italia"- FORUM PA 2017
Daniela Intravaia Responsabile Area Progettazione e programmazione europea e internazionale - Agenzia per l’Italia Digitale Vedi atti

Atti di questo intervento

co_37_intravaia.pdf

Chiudi

Manca
Giovanni Manca: "IL FUTURO (EUROPEO) DELLA PEC Storia della PEC e situazione attuale" - FORUM PA 2017
Giovanni Manca Vice Presidente - ANORC - Associazione Nazionale per Operatori e Responsabili della Conservazione Digitale Biografia Vedi atti

Giovanni Manca, laureato in Ingegneria Elettronica, con 30 anni circa di esperienza attualmente svolge attività di consulenza sulle tematiche di dematerializzazione e sicurezza ICT per numerose aziende specializzate. Ha partecipato, tra l’altro, ai progetti per la prima firma elettronica nella pubblica amministrazione, alla messa in opera dei servizi telematici fiscali, alla progettazione dei documenti elettronici (CIE, CNS) e alla stesura delle principali norme per la cosiddetta dematerializzazione. Ha partecipato alla stesura delle più importanti normative tecniche sui temi della dematerializzazione e del governo elettronico. Dal maggio 2016 è Presidente di ANORC (Associazione Nazionale per Operatori e Responsabili della Conservazione digitale) e componente del comitato scientifico di AIFAG (Associazione Italiana Firma elettronica Avanzata biometrica e Grafometrica).

Chiudi

Atti di questo intervento

co_37_manca.pdf

Chiudi

Pistolesi
Fabrizio Pistolesi Consigliere Segretario - CNAPPC
Torna alla home