Torna a Eventi FPA

Programma congressuale: disponibili gli atti di tutti gli eventi

Torna alla home

  da 15:00 a 18:00

Sistemi di pagamento (più) innovativi e (più) sostenibili [ co.13 ]

Opportunità, impatti, strategie e visioni per un sistema di incassi e pagamenti pubblico innovativo e sostenibile: dal recepimento della PSD2 in avanti

Sala: Sala 11

Entro il 16 settembre 2017 il Governo è tenuto a recepire la direttiva UE 2015/2366 del 25 novembre 2015, meglio conosciuta come PSD2. La Direttiva ha l'obiettivo di contribuire lo sviluppo di un mercato unico ed integrato dei servizi di pagamento, uniformando le regole per gli istituti bancari e per i nuovi PSP sorti con l'avvento del digitale. La PSD2 permetterà di abilitare nuovi servizi di pagamento fondati sull’accesso ai conti, come i servizi di Payment Initiation e darà impulso all’adozione di strumenti più innovativi, come quelli progettati su Instant Payments.

I primi possono rappresentare un’effettiva alternativa ai pagamenti con carte ed essere, al tempo stesso, più sostenibili, laddove il modello economico prevede già una condivisione dei costi tra beneficiario (la PA) e il pagatore (il cittadino). I secondi comprendono i servizi di pagamento P2P nella declinazione relazionale P2G - ossia pagamenti verso la PA - sfruttando la medesima tecnologia che sottende ai pagamenti P2P.

Ma “sviluppare infrastrutture di qualità, affidabili, sostenibili e resilienti, comprese le infrastrutture regionali e transfrontaliere, per sostenere lo sviluppo economico e il benessere umano, con particolare attenzione alla possibilità di accesso equo per tutti” secondo quanto prevede l’ONU con l’SDG #9, può significare anche pensare alla progettazione ed adozione di pagamenti digitali innovativi tra enti locali e imprese, avviando sistemi in grado di aumentare il rendimento sociale della spesa pubblica locale e favorire lo sviluppo delle imprese che lavorano con la PA.

Il convegno intende informare circa le novità e le opportunità che il recepimento della PSD2 porteranno nello scenario italiano ed a sensibilizzare sugli sviluppi futuri di un sistema di incassi e pagamenti elettronici a maggior rendimento sociale per le economie del territorio.

Tra i 17 Sustainable Development Goals - strettamente correlati l'uno con l'altro - il focus, in questo evento, sarà sull'obiettivo 9 "Innovazione e infrastrutture", ma parleremo anche di "Pace, giustizia e istituzioni solide".


In collaborazione con

Programma dei lavori

Chairperson e intervento di apertura

Opportunità, impatti, strategie e visioni per un sistema di incassi e pagamenti pubblico innovativo e sostenibile

Garavaglia
Roberto Garavaglia: "Opportunità, impatti, strategie e visioni per un sistema di incassi e pagamenti pubblico innovativo e sostenibile" - FORUM PA 2017
Roberto Garavaglia Management Consultant & Innovative Payments Strategy Advisor Biografia Vedi atti

Consulente nel settore dei Sistemi di Pagamento Elettronico, da oltre una ventina di anni è impegnato sul fronte dell’ideazione di nuovi modelli di business e di prodotti innovativi. Per aziende leader ha condotto progetti di grande rilievo e a respiro internazionale in ambito SEPA, m-Payment, e-Commerce. Dal 2003 opera come libero professionista coniugando i propri impegni di consulente con attività di divulgazione scientifica e di docenza (imprese, università) relative alla Monetica tradizionale ed a Valore Aggiunto.

Nel 2007, ha ideato il concept “Pagamenti 2.0”, definendo il ruolo del “Payment Services Consumer”. Nel marzo del 2008 ha progettato e avviato il blog www.closetopay.com, la prima iniziativa tesa a diffondere cultura nei settori e- Payment/m-Payment. Esperto analista di mercato e attento conoscitore dell’evoluzione del quadro normativo Europeo in ambito SEPA (PSD, PSD2, EMD2, AML4, …) offre la propria esperienza in chiave strategica alle aziende (bancarie e non) che vogliono competere nel mercato dei Servizi di Pagamento innovativi, supportandone il percorso decisionale di valutazione e sviluppo della corretta value proposition.

Dal 2008 collabora con il Politecnico di Milano – Osservatori Digital Innovation, contribuendo con la propria esperienza all’analisi delle opportunità di business offerte dalla normativa in ambito Mobile Payment. Dal 2013 è coordinatore editoriale di PagamentiDigitali.it

Chiudi

Scenari di innovazione

Dal Mobile p2p al Mobile p2g: quali opportunità per la PA?

Asaro
Ivano Asaro: "Dal Mobile p2p al Mobile p2g: quali opportunità per la PA?" - FORUM PA 2017
Ivano Asaro Osservatori Digital Innovation - Politecnico di Milano Biografia Vedi atti

30 anni, laureato al Politecnico di Milano in Ingegneria Gestionale, dopo una laurea triennale in Ingegneria Informatica. Nel 2016 ha conseguito un Executive Master in Business Innovation Management. Dal 2012 è Ricercatore all’interno dell’Osservatorio Mobile Payment & Commerce. Negli anni di studio in questo settore ha accumulato esperienza e conoscenze sui temi legati ai Pagamenti Digitali in generale, in particolare su quelli legati al Mobile. Dal 2013 scrive anche articoli per diverse testate di settore, come ad esempio PagamentiDigitali.it e AgendaDigitale.eu.

 

Chiudi

Atti di questo intervento

co_13_ivano_asaro.pdf

Chiudi

I SESSIONE

Moretto
Salvatore Moretto Direttore del Servizio Gestione Tasse Automobilistiche - ACI - Automobile Club d'Italia Biografia
 

 

Chiudi

Ferro
Pasquale Ferro: "SIOPE+" - FORUM PA 2017
Pasquale Ferro Capo del Servizio Tesoreria dello Stato - Banca d'Italia Biografia Vedi atti

Nato a Napoli il 3 giugno 1955, si laurea presso l’Università di Napoli nel 1978 in Giurisprudenza con lode e plauso della Commissione. Nel febbraio 1979 vince, con la tesi di laurea (di cui pubblica una sintesi su una rivista nazionale), una borsa di studio ed inizia attività accademica interrotta dall’assunzione in Banca d’Italia nel 1979; è destinato alla Filiale di Como dove si occupa di attività di vigilanza sul sistema creditizio. Nel mese di ottobre del 1980 è trasferito presso l’Amministrazione centrale della Banca d’Italia ove inizia ad occuparsi delle problematiche afferenti il bilancio dello Stato, il fabbisogno del Tesoro, la finanza pubblica e la gestione della tesoreria statale, la riforma della pubblica amministrazione e dei controlli sulla spesa pubblica. Dal luglio 1983 al 2010 percorre i diversi gradi della carriera direttiva della Banca d’Italia fino a diventare sostituto del Titolare del Servizio Tesoreria dello Stato e, dal dicembre 2015, Capo del Servizio. Ha partecipato ai principali progetti di riforma della tesoreria statale, coordinando  in particolare l’attuazione della Tesoreria Unica per gli enti pubblici, la realizzazione del Sistema Informativo sulle Operazioni degli Enti Pubblici (SIOPE) e la diffusione delle informazioni sul sito web.
È membro di diversi gruppi di lavoro esterni ed interni alla Banca d’Italia. Tra quelli esterni: il gruppo di lavoro (con RGS, Istat e amministrazioni pubbliche) per la codifica degli incassi e pagamenti delle pubbliche amministrazioni per le finalità del SIOPE e quello per l’attuazione della legge di contabilità e finanza pubblica. Tra gli interni, oltre a quelli per l’attuazione della Tesoreria statale telematica,  ha partecipato alle indagini condotte dalla Banca d’Italia per rilevare i progressi nella diffusione delle tecnologie ICT nei pagamenti elettronici e nelle attività in rete, con specifico riferimento alle imprese e alle amministrazioni pubbliche e a quelle sull’informatizzazione delle amministrazioni locali.
Ha partecipato a seminari, anche a livello internazionale, sulle problematiche del bilancio pubblico, della tesoreria statale, della riforma della pubblica amministrazione e in materia di diffusione dell’ICT nella pubblica amministrazione (e-goverment) e nel sistema dei pagamenti.
È autore di numerosi studi e pubblicazioni in materia di storia della Banca d’Italia e della Tesoreria statale, riforma della pubblica amministrazione e competitività internazionale, riforma del bilancio dello Stato e della Tesoreria, analisi del sistema dei controlli sulla spesa pubblica, evoluzione del sistema dei pagamenti pubblici, sviluppo ed utilizzo del SIOPE, attuazione dell’Agenda Digitale Italiana. Da ultimo ha pubblicato Banca d’Italia e Tesoreria dello Stato: vicende storiche, riforme, prospettive. (Banca d’Italia, 2013 e, nuova edizione, 2016) e il volume Il ritardo nei pagamenti delle amministrazioni pubbliche (insieme a M. Degni, Castelvecchi Editore, Roma, 2016).

Chiudi

Atti di questo intervento

co_13_pasquale_ferro.pdf

Chiudi

Simeone
Cinzia Simeone: "SIOPE+. Il nuovo monitoraggio dei pagamenti dei debiti commerciali" - FORUM PA 2017
Cinzia Simeone Dirigente Ragioneria Generale dello Stato - Ministero dell'Economia e delle Finanze Vedi atti

Atti di questo intervento

co_13_cinzia_simeone.pdf

Chiudi

Buttol
Andrea Buttol Servizio sistemi informativi ed e-government, Referente regionale per l’Agenda digitale - Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Biografia
Andrea Buttol (1973), laureato in Scienze dell’Informazione e in Informatica, è cresciuto professionalmente in ambienti multidisciplinari occupandosi di innovazione di processo per il tramite del digitale. Ha lavorato presso il Centro di ricerca internazionale Sincrotrone Elettra di Trieste, l’Università degli Studi di Udine e il Laboratorio Nazionale di Biotecnologie e Bionformatica acquisendo forti esperienze nei campi della reingegnerizzazione dei processi, dell’ingegneria del software e nelle tecniche di programmazione.
Dal 2006 lavora come funzionario presso la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia nel settore dei sistemi informativi e dell’e-government dove, attualmente, ricopre il ruolo di Referente regionale per l’Agenda digitale, coordina vari progetti di digitalizzazione come, ad esempio, la piattaforma regionale dei pagamenti online e lo sportello unico per le attività produttive, si occupa di social media e partecipa attivamente alle politiche per il digitale e l’innovazione regionali e nazionali, con particolare riferimento alla strategia di Europa2020.

Chiudi

Barbieri
Domenico Barbieri Responsabile progetto Pagamenti elettronici, Ufficio Sviluppo ed esercizio servizi digitali - Inail Biografia

Laureato in  Ingegneria Elettronica, conseguita presso l’Università degli Studi di Firenze.

Ha curato i seguenti progetti:

- Referente del progetto Pagamenti Elettronici, 2015;

- Referente del progetto Fatturazione Elettronica, premiato durante il Forum PA 2015 dalla School of Management del Politecnico di Milano, 2014;

- Referente del progetto Flussi di Cassa, gestione incassi e pagamenti in INAIL, 2013;

- Referente del progetto F24 Enti Pubblici, 2009;

- Referente del progetto Disaster/Recovery di sistemi Unix, 2006;

- Referente del progetto “Qualità in una pubblica amministrazione - Direzione Interregionale Calabria-Basilicata”, premiato durante il Forum PA 1997, nell’ambito del concorso “Cento progetti al servizio dei cittadini”, indetto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Funzione Pubblica, 1996;







-

Chiudi

Mola
Antonino Mola Responsabile Piani e programmi società dell’informazione, Direzione ICT e Agenda Digitale - Regione Veneto Biografia

Antonino Mola, attualmente funzionario presso la Regione del Veneto con il ruolo di responsabile della “P.O. Piani e Programmi Società dell’Informazione”, si occupa da oltre 30 anni di sviluppo ICT con esperienze imprenditoriali nel campo privato prima e nella pubblica amministrazione poi. Ha ricoperto incarichi di responsabilità nella progettazione, sviluppo e gestione dei sistemi informatici e informativi del Presidio Multizonale di Prevenzione dell’Ulss 12 Veneziana, dell’Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale del Veneto, dell’Agenzia Veneta per i Pagamenti in Agricoltura. Negli ultimi 10 anni si è occupato presso la Regione del Veneto di sviluppo della società dell’informazione del Veneto realizzando numerosi progetti e progettando l’ecosistema di innovazione tecnologica denominato Cluster Società dell’Informazione.

Chiudi

Pimpinella
Maurizio Pimpinella Presidente - Associazione Italiana Istituti di Pagamento e di Moneta Elettronica Biografia

Maurizio Pimpinella, Presidente dal 2010 dell’Associazione Italiana Istituti di Pagamento e di Moneta Elettronica (A.I.I.P) ricopre diversi altri importanti incarichi all’interno di Enti e Associazioni di sviluppo e ricerca nel settore dei pagamenti. E’ esperto di riferimento per tavoli istituzionali e accademici, nonché per diversi Istituti Bancari, ed è titolare della cattedra per l’insegnamento de “La Moneta Elettronica” presso l’Università degli studi Internazionali di Roma UNINT. Già protagonista, grazie alla sapiente e tenace guida di AIIP, di numerosi cambiamenti PSD-driven dell’ecosistema pagamenti italiano.

Già curatore del volume “I Sistemi di Pagamento nel terzo millennio per MFC Editore, è autore del volume “L’evoluzione normativo-regolamentare nel settore dei pagamenti. PSD2 e Regolamento MIF” per la stessa casa editrice.

Chiudi

Ottanelli
Carla Ottanelli Ufficio Sistemi e Servizi di Pagamento - ABI Biografia

Dopo una esperienza in studi legali di diritto civile e amministrativo viene assunta in ABI con incarichi inerenti i servizi e i finanziamenti alla clientela del comparto pubblico. Esperta di finanza locale per i profili riguardanti i rapporti banche-enti, ne segue l’evoluzione attraverso il coordinamento di gruppi di lavoro interbancari sui temi legati alla gestione delle tesorerie degli enti - per gli aspetti giuridici, operativi e tecnici – ai finanziamenti per investimenti, alla finanza innovativa, alle gare per l’aggiudicazione di servizi bancari e finanziari, alla gestione della spesa sanitaria. In qualità di componente di gruppi di lavoro e Commissioni presso il Ministero del Tesoro e dell’Interno, ha seguito tra l’altro l’attuazione ed evoluzione delle norme sulla tesoreria unica e mista (1998-2001), la disciplina dell’indebitamento degli enti locali (2001-2004), l’attuazione della riforma di contabilità e l’armonizzazione dei bilanci degli enti (20102016). È relatore ogni anno in varie occasioni (Forum, Convegni, Seminari, Corsi, organizzati da Abi, Amministrazioni Locali, Autorità centrali, enti di formazione; è autore di numerosi articoli pubblicati su riviste specializzate, del “Codice dei rapporti banche enti” (2001) e della “Guida pratica ai servizi di tesoreria” (1998-2004).

Chiudi

Claroni
Claudio Claroni: "Sistemi di pagamento del trasporto collettivo: dal cartaceo al mobile e alle carta bancarie c-less per la PA" - FORUM PA 2017
Claudio Claroni Direttore Generale - Club Italia Biografia Vedi atti
Laureato con lode nel 1971 presso l'Università degli studi di Bologna, ha poi conseguito nel 1978 un diploma di specializzazione post-universitaria in tecnica e pianificazione dei trasporti presso l'Università di Padova.
Dal 1970 è impiegato presso il Comune di Bologna dove ha ricoperto diversi incarichi dirigenziali, fra cui Vice Direttore dell'Ufficio Censimento nel 1971 e Direttore del Centro Elettronico nel 1973, e nel 1981 è nominato Dirigente del Settore Studi e Programmi presso il Consorzio Trasporti Pubblici di Bologna.
Dal 1982 al 1989 è Direttore del Settore Operativo Trasporti della Provincia di Bologna.
Dal 1983 al 1989 è membro del CdA della SAB,società di gestione aeroportuale di Bologna:
Dall'ottobre 1989 è Direttore del Dipartimento Pianificazione e Ricerca dell'ATC di Bologna, che si occupa dello sviluppo dei progetti nazionali ed europei a cui l'azienda partecipa. Il Dipartimento diventerà poi la Direzione Pianificazione e Produzione, accorpando anche la Direzione di Esercizio.
Dal giugno 1998 al marzo 2006 e dal 2012 al 2014 è Direttore Generale di ATC Bologna.
Dal 1998 al 2005 è consigliere d’amministrazione di Autostazione di Bologna.
Dal gennaio 2000 è Presidente dell'Associazione CLUB Italia (associazione che promuove la tecnologia contactless nel settore trasporti).
Nel corso del 2000, 2001 e 2002 è professore a contratto per l'insegnamento integrativo "Pianificazione Territoriale e Governo della Mobilità" presso la Facoltà di Ingegneria - Dipartimento di Architettura e Pianificazione Territoriale dell’Università di Bologna.
Dal luglio 2002 è Presidente della Suburbana Ferrovia Bologna-Vignola.
Dall’Ottobre 2001 è membro del CdA di Omnibus.
Dal 2005 è Presidente del comitato tecnico regionale per l’implementazione del sistema di bigliettazione elettronica STIMER.
Ha inoltre condotto ricerche e scritto numerose pubblicazioni inerenti la pianificazione dei trasporti.
Attestato di Brevetto per invenzione industriale : Sistema di informazione telefonica via GSM per l’utenza del trasporto pubblico sui tempi di attesa dei bus, tram o simili. Roma 30/4/2004.
È stato Presidente di ATC sosta dal 2012 al 2014.
Dall’aprile 2006 e tutt’ora è Direttore generale e presidente onorario di Club Italia Contactless User Board.

Chiudi

Atti di questo intervento

co_13_claudio_claroni.pdf

Chiudi

Giovannini
Maria Pia Giovannini Responsabile Area Pubblica Amministrazione - Agenzia per l'Italia Digitale Biografia

Laureata in matematica con lode a Roma all’ Università “La Sapienza” è Responsabile dell'Area Pubblica Amministrazione di AgID - Agenzia per l’Italia Digitale in cui è confluito il soppresso DigitPA, di cui è dirigente dal giugno 2012. Dal 2010 dirigente DigitPA, responsabile dell’Area “Regole, standard e guide tecniche”. Dal 2004 dirigente CNIPA, responsabile dell’Ufficio “Sistemi per l’Efficienza della Gestione delle Risorse Umane e finanziarie e dei flussi documentali e servizi on line per le PA”. Dal 1999 responsabile dell’Area “cooperazione applicativa” del Centro Tecnico RUPA. Referente nazionale per i progetti in materia di dematerializzazione e gestione flussi documentali, area amministrativa contabile e sistemi di pagamento elettronico e rappresentante nazionale della pubblica amministrazione nell’ambito di comitati della Commissione Europea. 

Chiudi

II SESSIONE

Un sistema di incassi e pagamenti elettronici a maggior rendimento sociale per le economie del territorio

Garavaglia
Roberto Garavaglia Management Consultant & Innovative Payments Strategy Advisor Biografia

Consulente nel settore dei Sistemi di Pagamento Elettronico, da oltre una ventina di anni è impegnato sul fronte dell’ideazione di nuovi modelli di business e di prodotti innovativi. Per aziende leader ha condotto progetti di grande rilievo e a respiro internazionale in ambito SEPA, m-Payment, e-Commerce. Dal 2003 opera come libero professionista coniugando i propri impegni di consulente con attività di divulgazione scientifica e di docenza (imprese, università) relative alla Monetica tradizionale ed a Valore Aggiunto.

Nel 2007, ha ideato il concept “Pagamenti 2.0”, definendo il ruolo del “Payment Services Consumer”. Nel marzo del 2008 ha progettato e avviato il blog www.closetopay.com, la prima iniziativa tesa a diffondere cultura nei settori e- Payment/m-Payment. Esperto analista di mercato e attento conoscitore dell’evoluzione del quadro normativo Europeo in ambito SEPA (PSD, PSD2, EMD2, AML4, …) offre la propria esperienza in chiave strategica alle aziende (bancarie e non) che vogliono competere nel mercato dei Servizi di Pagamento innovativi, supportandone il percorso decisionale di valutazione e sviluppo della corretta value proposition.

Dal 2008 collabora con il Politecnico di Milano – Osservatori Digital Innovation, contribuendo con la propria esperienza all’analisi delle opportunità di business offerte dalla normativa in ambito Mobile Payment. Dal 2013 è coordinatore editoriale di PagamentiDigitali.it

Chiudi

Fantacci
Luca Fantacci: "Monete Complementari e PA" - FORUM PA 2017
Luca Fantacci Professore Storia Economica e Sociale - Università Bocconi Biografia Vedi atti

Luca Fantacci, docente di storia economica, storia del pensiero economico, economia internazionale e storia delle crisi finanziarie all’Università Bocconi. Co-autore, assieme a Massimo Amato, di Per un pugno di bitcoin (Egea 2016); Fine della finanza. Da dove viene la crisi e come si può pensare di uscirne (2a ed., Donzelli 2012; ed. inglese Polity 2011); Salvare il mercato dal capitalismo. Idee per un’altra finanza (Donzelli 2012; ed. inglese Polity 2014). Autore di una monografia sulla storia della moneta e del pensiero del denaro: La moneta. Storia di un’istituzione mancata (Marsilio 2005). Studioso del pensiero di Keynes e curatore di due raccolte di suoi scritti: Risparmio e investimento (Donzelli 2010) e Moneta internazionale (Il Saggiatore 2016).  Studioso di sistemi di compensazione e di credito locale e autore, sempre con Amato, dell’e-book Moneta complementare (Bruno Mondadori 2014). Membro della Commissione Com.Mon (Competition Money) del Ministero della Giustizia per l’efficientamento delle procedure concorsuali.

Chiudi

Atti di questo intervento

co_13_fantacci_luca.pdf

Chiudi

Chessa
Antonello Chessa: "Digipay4Growth RAS participation status" - FORUM PA 2017
Antonello Chessa Centro Regionale di Programmazione - Regione Autonoma della Sardegna Vedi atti

Atti di questo intervento

co_13_chessa_antonello.pdf

Chiudi

Torna alla home